Ciao! vuoi iscriverti alla nostra newsletter? se la risposta è si, compila qui sotto, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Hello! do you want to subscribe to our newsletter? if the answer is yes, fill it out below, and get our updates!


10 cose che, fino ad ora, Fear the Walking Dead ha fatto meglio di The Walking Dead ⋆ Il salotto delle parole

Ciao! vuoi iscriverti alla nostra newsletter? se la risposta è si, compila qui sotto, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Hello! do you want to subscribe to our newsletter? if the answer is yes, fill it out below, and get our updates!


10 cose che, fino ad ora, Fear the Walking Dead ha fatto meglio di The Walking Dead

Fear the Walking Dead , senza dubbio, è iniziato con molto basse aspettative del fandom di The Walking Dead , al punto che si è conclusa a diventare, nel corso delle stagioni di entrambi contemporaneamente, in una sorta di rivalità tra le due serie . Ma perché è successo? Che cosa ha FTWD che TWD non può superare?

In questa nota vi mostro tutto sulla serie figlia e sulla serie madre.

1 Antagonismo

Il primo punto più notevole di questo tipo di confronto è, senza dubbio, che sebbene l’asse sia lo stesso (l’apocalisse zombie), le due serie sono molto antagonistiche in termini di ciò che mostrano e di come lo mostrano. Penso che ci sia la più grande differenza: mentre TWD mantiene molti valori sociali come la famiglia, le gerarchie tradizionali, l’amicizia contro il tradimento e altri, FTWD rompe con tutto ciò che è l’antieroe il protagonista. E non solo: anche le strutture sociali che presentano la serie sono completamente opposte.

L’antieroe

Quando FTWD presenta un protagonista come Nick (Frank Dillane, niente di più e niente di meno  Tom Riddle in Harry Potter) che inizia con una dipendenza di droga galoppante, lontano dalla sua famiglia e senza intenzione di tornare da essa, in un atteggiamento completamente indipendente, marchia un’enorme differenza con Rick, perché è lontano dall’essere il capo pomposo, con un record impeccabile e una morale (almeno inizialmente) senza macchia. In questo senso ci appassioniamo subito a Nick, perché mostra un personaggio che, sebbene sia estremista in alcuni aspetti, è più reale per noi.

A completare l’idea di anti-eroe fin dall’inizio, al di sopra, ce lo da un tale brillante e terrificante allo stesso tempo personaggio come Daniel Salazar ( Ruben Blades ) , un ex torturatore con una chiara morale, tale che fa venire i brividi, ma date le circostanze che i personaggi sono coinvolti, finisce per essere uno dei più amati e mancati della serie.

La famiglia

La prima cosa che TWD ci fa vedere è  Rick, e ciò che lo tiene in piedi per tutta la serie, “la sua famiglia”: inizialmente la ricerca e poi tenta disperatamente di tenerla al sicuro. E se c’è qualcosa che invece fa FTWD è che rompe con il tradizionale schema familiare, sia perché il protagonista ci sfugge costantemente sia perché i suoi vicini non sono convenzionali: iniziano a unirsi familiari che mostrano ancora una volta che un’unione può essere costituita in molti modi.

La dura realtà

Per quanto riguarda il modo di raccontare la storia, FTWD è indubbiamente più realistica in termini sociali rispetto a TWD. Mentre c’è violenza e situazioni difficili, in FTWD vediamo come una società in crisi cerca di attraversare il momento, che per quelli di noi che vivono in paesi in cui queste situazioni si sono verificate senza zombie nel mezzo, sono molto più reali e vicini a noi dell’idea di essere coinvolti: questioni come il baratto con i gangster che controllano la città o un abuso istituzionale da parte dello stato in una situazione critica sono chiaramente molto più vicini, credibili e crudi.

5Lo stato attuale

In TWD non c’è più uno Stato che decide di prendere le redini della società, ma ci sono gruppi piccoli o grandi che combattono per i territori. Sebbene in FTWD finisca per essere così, inizialmente c’è uno stato che mostra il suo lato peggiore: con i campi di concentramento infetti o possibili infetti, il modo in cui vengono trattati e la crudeltà con cui vengono gestiti ,che un personaggio come Daniel finisce per essere carino rispetto a loro. Questo aspetto in FTWD è stato, senza dubbio, uno di quelli che è piaciuto di più, nonostante sia durato poco.

La quantità e la limitazione dei personaggi

Mentre varia in ogni stagione, FTWD ha pochi caratteri fissi e il resto sta cambiando. Questo ti rende attaccato ai protagonisti (o meno) e le storie dei personaggi secondari sono interessanti ma allo stesso tempo superflui e non dobbiamo piangere inconsolabilmente se uccidono un personaggio che amiamo (almeno in FTWD non è una risorsa comune come in TWD).

7I grandi bambini

In FTWD, fin dalla prima stagione, vediamo che questo non accade, e i personaggi dei bambini sono trattati allo stesso modo degli adulti, o subiscono le stesse conseguenze degli adulti nella loro negligenza, come nel caso di Chris (Lorenzo James Henrie) ) il più giovane del gruppo.
chi si aspettava, onestamente, che Chris sarebbe morto? Ciò ha fatto una grande differenza, inaspettata anche dai fan, con TWD.

8Il matriarcato

Si suona un po ‘forte, ma mentre in TWD generalmente sono gli uomini che si occupano del gruppo (salvo Michonne o Maggie ) in FTWD chi prende in mano le redini sono Madison ( Kim Dickens ) e AliciaAlycia Debnam-Carey ); tra cui Ofelia Salazar ( Mercedes Mason ), figlia di Daniel , che inizialmente sembrava così innocente, che dimostra che proprio come suo padre è una ragazza a prendere le armi. Lo stesso di Luciana Galvez ( Danay Garcia ) che nella sua comunità era uno dei principali leader.

9 Varietà di posizioni

Forse sembra un punto non tanto legato alla trama o ai personaggi, ma se c’è qualcosa che caratterizza FTWD è il numero di luoghi che ha nelle sue poche stagioni  rispetto a TWD all’inizio: nella serie figlia prima c’erano le periferie e poi la città prima dell’insediamento degli zombie; più tardi la nave; poi attraversando i confini e andando in Messico e mostrando una società diversa; l’hotel … e così possiamo continuare con ogni trama. Man mano che le storie cambiano, i luoghi diventano più austeri e ostili, e nella narrazione è molto più chiaro rispetto a TWD, dove i luoghi sono spesso senza tempo e noiosi,  Bene, questo in FTWD non accade, perché c’è molto più dinamismo nel movimento dei personaggi.

10 Trame corte

Questo porta al decimo e ultimo punto (per ora): le trame. Qui c’è una grande varietà di trame, personaggi e luoghi che scopriamo mentre la serie e le sue stagioni si svolgono. Ogni trama è breve e si chiude insieme a essa in Fear The Walking Dead :  mentre altri si stanno aprendo, e questo non rende eternamente in sospeso la storia d’amore tra X o Y, ma hanno molto più materiale a livello di sviluppo del personaggio, anche se i principali sono pochi e gli altri ruotano.

Riassumendo

In breve, anche se le due serie sono all’interno dello stesso universo, se si vuole, come la società reagisce in tempi di crisi (vale a dire, in questo caso, Zombie Apocalypse), quanto e come si disegnano sono due cose completamente diverse: ottica diversa, personaggi diversi e antagonisti, luoghi che in un caso sono chiusi e inospitali durante l’intera stagione mentre gli altri sono più aperti e dinamici …

E ‘quindi molto difficile soddisfare entrambi i fan fandom di entrambe le serie, perché , chi scopre la narrazione di Fear The Walking Dead , che è molto più concreta, cruda e realistica, interrompe immediatamente di seguire i drammi senza fine con le stagioni di The Walking Dead .

Ovviamente non per tutti è così, ad esempio me, che personalmente preferisco sempre TWD

Hits: 15

2 Comments

  • furtdsolinopv 17/10/2018 at 13:10

    Have you ever considered writing an ebook or guest authoring on other sites? I have a blog based on the same information you discuss and would love to have you share some stories/information. I know my visitors would enjoy your work. If you’re even remotely interested, feel free to shoot me an email.

    Reply
  • zvodret iluret 17/10/2018 at 19:02

    I believe this internet site has very wonderful indited content material posts.

    Reply

Leave a Comment

Vai alla barra degli strumenti