Ciao! vuoi iscriverti alla nostra newsletter? se la risposta è si, compila qui sotto, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Hello! do you want to subscribe to our newsletter? if the answer is yes, fill it out below, and get our updates!


Bohemian Rhapsody Ecco come Rami Malek ha imparato le coreografie del Re Freddie Mercury ⋆ Il salotto delle parole

Ciao! vuoi iscriverti alla nostra newsletter? se la risposta è si, compila qui sotto, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Hello! do you want to subscribe to our newsletter? if the answer is yes, fill it out below, and get our updates!


Bohemian Rhapsody Ecco come Rami Malek ha imparato le coreografie del Re Freddie Mercury

E’ stato chiesto a Rami Malek alcune importanti domande sul suo ruolo in ” Bohemian Rhapsody “ , il film in cui interpreta il leggendario Freddie Mercury. Tra le altre cose, ha spiegato di avere molto più in comune con Mercury di quanto non sembri. Pertanto, sappiamo che entrare nel cervello del personaggio è stato più o meno facile per l’attore, ma come è arrivato nella sua pelle?

Tutto ciò che Freddie Mercury ha fatto, dal suo modo di parlare ai suoi movimenti (e, naturalmente, alla sua coreografia) ha emanato un’essenza molto particolare, chi è riuscito a vedere qualche anteprima dice che Malek è riuscito, di gran lunga, a superare la sfida interpretativa che ha affrontato. Ma come è emersa la sua essenza?

“Una volta accettata la sfida, ha dovuto applicare l’onestà che utilizza sempre quando affronta un lavoro, ha rivisto i concerti di Freddie, ha guardato i suoi video musicali, quella era la parte semplice e piacevole della preparazione”, spiega Malek. “Il vero sforzo era disimparare i suoi movimenti in ogni momento della sua carriera”.

bohemian rapsody queen rami malek freddie mercury coreografia

Sebbene sembri pazzo, sì, Malek ha imparato come Mercury si muoveva in tutte le aree e poi ha deciso che era meglio dimenticarsene. Dato che abbiamo ancora visto il film, ci ha spiegato :

“Mi spiego: ho detto ai coreografi che sarebbe stato un errore tracciare quello che stava facendo, perché erano cose uniche accadute in quei momenti specifici, erano cose spontanee, era qualcosa di magico, quindi ho disimparato la coreografia e mi sono allenato con lo stesso esperto di gesti umani che aiutò Eddie Redmayne a essere Stephen Hawking in “The Theory of Everything”. “Mi collegavo con quella fisicità e quella rapidità espressiva che Freddie portò alla luce quasi inconsciamente, con meravigliosa sincerità. attore in ogni scena. “

Una volta che sappiamo chi si è formato con chi ha ottenuto la meravigliosa esibizione di Redmayne in “La teoria di ogni cosa”, tutto si adatta perfettamente. Senza dubbio, Rami Malek lo inchiodò come Mercury. Seguirai il percorso di Redmayne per gli Oscar?


Hits: 47

No Comments

Leave a Comment

Vai alla barra degli strumenti