Ciao! vuoi iscriverti alla nostra newsletter? se la risposta è si, compila qui sotto, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Hello! do you want to subscribe to our newsletter? if the answer is yes, fill it out below, and get our updates!


Il regista di Halloween difende il momento che umanizza Michael ⋆ Il salotto delle parole

Ciao! vuoi iscriverti alla nostra newsletter? se la risposta è si, compila qui sotto, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Hello! do you want to subscribe to our newsletter? if the answer is yes, fill it out below, and get our updates!


Il regista di Halloween difende il momento che umanizza Michael

Il  franchise di Halloween si  è riavviato in innumerevoli modi negli ultimi quarant’anni, ma una cosa è sempre chiara: Michael Myers è un’incarnazione senz’anima del puro male, proprio come ha detto il dottor Loomis nel film originale del 1978. È un mostro, semplice, che vive solo per uccidere. Tranne, cioè, in un momento intrigante dal nuovo sequel di Blumhouse .

In una scena di Halloween del 2018   Michael irrompe nella cucina di qualcuno per prendere la sua arma preferita, un coltello da macellaio. Come ci aspettiamo dall’assassino in maschera Shatner, uccide brutalmente la donna che trova lì. Tuttavia, mentre va via, si libra su una culla con un bambino che piange .In un momento di tensione, Myers si posiziona sopra la culla, ma alla fine si muove e lascia il bimbo vivo.

Ovviamente, tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando Michael è andato avanti, ma solleva domande sul suo personaggio. Voglio dire, l’abbiamo visto uccidere bambini prima – prima in questo stesso film, infatti – quindi perché Myers avrebbe risparmiato questo bambino? Parlando con LA Times, il regista David Gordon Green ha ammesso che questa sequenza infrange la regola che si era prefissato su come trattare Michael, dicendo:

“La nostra regola nel processo di scrittura era di non dargli nulla … In produzione, abbiamo aggiunto una cosa che potrebbe tornare a tormentarmi, ma la sto rispettando al momento. Gli abbiamo dato una decisione etica in cui non uccide il bambino. È stato qualcosa che è emerso mentre stavamo girando “.

9 Nuove foto di Halloween Creep Online1su10






Il motivo per cui va contro la sua visione del personaggio è perché questa scena è stata aggiunta in seguito, come un modo per temperare la tensione e il ritmo del film.

“Stavamo cercando un’interessante distanza di 15 secondi in una lunga sequenza. E c’erano 15 secondi, nessuna tensione, nessuna nuova informazione. E l’obiettivo era: “Come possiamo mettere qualcosa nella sequenza che vale 15 secondi?” E lo scenografo e il DP hanno avuto l’idea di mettere una culla nel soggiorno e poi un bambino. Era una delle cose che era semplicemente eccitante e risolveva il problema; riempì il vuoto. “

Green ha continuato a spiegare che rimane in conflitto su ciò che questo significa per le motivazioni di Michael, ma alla fine tiene fede alla sua decisione di includere questo raro momento di pietà.

“E ora guardiamo un personaggio che proclamo è l’essenza del male e non ha alcuna motivazione, nessuna emozione, nessuna vera stimolazione se non quella di essere un predatore. Eppure, gli abbiamo dato questa considerazione in cui fa la cosa giusta. Quindi non sono esattamente sicuro su come sostenerlo e giustificarlo, anche se penso che sia affascinante pensare a qualcuno che non sia altro che un killer a sangue freddo, senza volto e senza motivazioni. [Michael] ha preso una decisione che siamo felici che abbia fatto. “

In molti modi, puoi dire che Halloween del 2018  rende le motivazioni di Michael Myers più imperscrutabili che mai. Ad esempio, perché insegue Laurie e sua nipote? Inoltre, il franchise è sempre più interessante quando la sua stella è un mistero per noi – avevamo davvero bisogno  del remake di Halloween 6  o Rob Zombie? – quindi questo potrebbe essere visto come una buona cosa.

Hits: 25

No Comments

Leave a Comment

Vai alla barra degli strumenti