Universal prepara un musical basato sulle canzoni di Prince ⋆ Il salotto delle parole

Universal prepara un musical basato sulle canzoni di Prince

Universal prepara un musical basato sulle canzoni di Prince

La discografia di Prince , come quella degli ABBA, è piena di grandi successi che la Universal non intende sprecare. Lo studio sta già preparando un film ispirato alle canzoni più iconiche del cantante, morto il 21 aprile 2016.

Ma il film sarà non essere un biopic come “Bohemian Rhapsody”perché al cantante già nel 1984 è stata effettuata un semi-autobiografico ‘Purple Rain’ di Albert Magnoli ( ‘Strade violente’). Anche se non hanno rivelato dettagli sulla trama o il team tecnico e artistico, sappiamo che universal sta progettando un film in stile di ‘Mamma Mia!’, Vale a dire, prendendo la musica per costruire una storia completamente nuova che non ha a essere correlato alla storia del gruppo.

‘I Wanna Be Your Lover’; ‘1999’, ‘Little Red Corvette’, ‘When Doves Cry’, ‘Darling Nikki’, ‘Purple Rain’, ‘Kiss’, ‘Cream’, ‘Do Me Baby’, ‘Diamonds And Pearls’ o ‘U Got The’ Guarda ‘sono alcuni degli argomenti che non dovrebbero mancare.

Il meglio del principe

Hits: 18

Michela MuzzatiMichela Muzzati

Ciao a tutti, mi chiamo Michela e nel tempo libero faccio la blogger. Sono appassionata di film, serie tv e videogiochi, ma mi piace scrivere qualsiasi cosa attiri la mia curiosità. Ho una passione sfrenata per tre serie tv, The Walking Dead, Vikings e Breaking Bad, dove nel blog, puoi trovare diversi articoli. Il mio idolo in assoluto è Freddie Mercury, nel blog nasce una sua categoria. Ho una profonda stima per il giornalista Carmelo Abbate, mi piace definirlo, il mio maestro di vita e lo è. Da lui ho imparato molto, in particolare l'onestà e il rispetto su tutto quello che faccio. Non ho hobby, ma se seguire ogni suo programma, ogni suo scritto, ogni sua avventura, ogni sua ricetta, si può definire tale, allora il mio hobby è Chef Rubio, che amo profondamente. Spero che questo blog ti piaccia e ci aiuterai a divulgarlo, magari con una semplice condivisione dell'articolo che hai appena letto. Grazie a tutti e buona lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti