♥Aiutaci a condividerlo♥
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  

Sette anni dopo, la trama si infittisce!

Chiunque abbia guardato  The Walking Dead dall’inizio ricorda ancora Dale. Il personaggio dei fumetti preferito dai fan è stato animato da Jeffrey DeMunn, che funge da bussola morale del gruppo per le prime due stagioni. Purtroppo, il personaggio è finito sventrato da uno zombie durante un episodio della seconda stagione nel 2012.

All’epoca, la morte di Dale fu un grande shock, e ancora di più per i lettori di fumetti – Dale lo rende  molto più lontano nei fumetti. All’epoca, il creatore e produttore esecutivo disse a The Hollywood Reporter che la decisione era stata presa dai produttori per motivi creativi. Nonostante questo, DeMunn – lo stesso Dale – sta ora chiarendo che non è così.

“La morte di Dale è stata la mia decisione”, ha detto DeMunn a Cleveland.com . L’attore ammette di essere furioso per il modo in cui lo showrunner originale Frank Darabont è stato licenziato, tanto che non si sentiva a suo agio a restare. Realizzando che poteva semplicemente smettere, DeMunn fece esattamente questo. “Li ho chiamati e ho detto, ‘E’ uno spettacolo di zombie. Uccidetemi. Non voglio più farlo. ‘ È stato un sollievo immenso per me “, rivela.

Sin dall’inizio della serie, Kirkman è sempre sembrato utilizzare le stesse risposte di riserva quando gli è stato chiesto perché i personaggi vengono uccisi. Ma come dimostra questa storia, molto spesso, c’è di più nella storia che i fan non riescono a vedere.

Hits: 152


♥Aiutaci a condividerlo♥
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •