♥Aiutaci a condividerlo♥
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  

In questo undicesimo episodio della nona stagione di “The Walking Dead”, intitolato “”, Daryl prende le redini della situazione prima dell’arrivo di Alpha e Whisperer, anche se non è disposto a cedere al ricatto, tuttavia, visto che le vite di Luke e Alden sono in pericolo, è costretto a prendere una decisione. Nel frattempo, ignaro di tutto ciò che accadde, re Ezekiel e Carol guidano una spedizione alla ricerca di maggiori risorse per la fiera, ma è un’operazione rischiosa per ottenere un elemento ambito mettono le loro vite in pericolo.

 

Il salto temporaneo ci ha lasciato molte incognite, un’informazione che stanno rivelando con il contagocce. In questo episodio siamo stati in grado di scoprire che in un momento durante quell’intervallo di tempo che non abbiamo visto, Tara e Jesus hanno incontrato Carol, re Ezekiel e Jerry per scambiarsi le risorse, e persino Tara ha dato ai leader del Regno il documento del trattato dei diritti e delle libertà concordati dalle diverse comunità, un ruolo ancora non firmato. Al di là di questa grande rivelazione di interessi comuni, Tara rivela un piccolo fatto che ci fa vedere che tra Michonne e Maggie non c’è una buona relazione, a conferma di qualcosa che si era già intuito.

Ritornando al presente, Re Ezekiel e Carol dirigono una spedizione alla ricerca di maggiori risorse, ma l’entusiasmo che hanno per riportare tutte le comunità a essere una grande famiglia li porta a correre più rischi del necessario. Il Regno sembra l’unica comunità interessata a recuperare quel sindacato, tanto che vanno in un vecchio cinema per ottenere una lampadina del proiettore per poter mostrare film alla fiera. Vogliono usare il cinema in modo che tutti possano sentire la loro magia e sperare che questa illusione li avvicini l’un l’altro. Si apprezza che Carol nutra quell’illusione di Ezekiel e lo sostenga, oltre a gratificare quell’interesse nel riconquistare l’unione, perché quando sono stati insieme sono stati gli episodi più divertenti.

 

 

Inoltre, l’audacia da parte di Ezekiel e compagnia ci ha regalato scene di tensione ed emozione come non vedevamo da molto tempo, e tutte condite con un piccolo tocco comico della mano del sempre riuscito Jerry. Vale anche la pena ricordare il montaggio e la modifica di questo episodio, in cui il suono e gli aerei scelti sono stati un successo per contribuire a generare quella tensione in determinate sequenze. Tuttavia, forse la cosa più rilevante è stata vedere Carol che ha paura che le cose non vadano bene e che debbano chiedere aiuto a Jesus, di cui ancora non sanno della sua morte. Qualcosa di grosso è accaduto durante il salto temporaneo, anche se per il momento non lo sappiamo.

La scorsa settimana abbiamo scoperto il volto di Alpha, il leader del Whisperer. La donna appare alla porta di Hilltop chiedendo la libertà di Lydia, sua figlia. La giovane donna è stata trattenuta per ottenere informazioni dal gruppo, che li ha portati a scoprire che sua madre è un essere spietato con lei. Questo è il motivo principale per cui Daryl si rifiuta di consegnare Lydia, anche se Alpha non si arrende e mostra i suoi rinforzi. In realtà, il gruppo Whisperer è molto più grande di quanto immaginassimo, ma Daryl e il suo team hanno affrontato minacce peggiori. Tuttavia, alla fine scelgono di liberare Lydia, solo con lo scopo di recuperare Luke ed Alden, che sono stati catturati.

Quando tutto sembrava in pista, il piano si snoda quando Henry fugge con Lydia. Il giovane si è innamorato dalle sbarre e non permetterà loro di dare Lydia a sua madre, che la maltratta continuamente. Alla fine, vedendo il pericolo che corrono, la ragazza stessa è colei che decide di arrendersi.

Per quanto tale decisione sia dolorosa, tutti sanno che è l’unico modo che hanno, al momento, per mantenere la pace in carica. Ma Henry, che continua a ricordarci sempre più Carl e a farci innervosire in ogni episodio, decide di fuggire alla ricerca di Lydia lasciando un biglietto come un semplice avvertimento. Daryl va in cerca, ma accompagnato da Connie, che non è in grado di digerire cosa è successo.

Per ora, le acque sembrano calme e una guerra non è iniziata come ci si aspettava. Ciò che siamo stati in grado di verificare è il livello del male di Alpha, che non solo abusa della figlia, fa anche lo stesso con il resto dei membri del Whisperer, costringendo una madre a lasciare il suo bambino in balia degli zombie . Fortunatamente Connie ha avuto il coraggio di aiutare il piccolo, anche se questo significava mettere la sua vita in pericolo. Con una disabilità uditiva e una squadra di cineasti che faceva del suo meglio per presentare il suo punto di vista, questa sequenza è stata piena di tensione e sapientemente coreografata per far prendere vita alla sensazione di isolamento e paura. Disattivando il mix audio è aggiungendo solo  suspense, mostra quanto sia fantastica The Walking Dead in queste sequenze d’azione basate sugli zombie.

La felicità regna di nuovo con tutti i presenti e la presenza di quel bambino che ha restituito il sorriso a Earl, al fabbro e a sua moglie, ma in questa serie questa gioia non dura a lungo e qualcosa ci fa temere che l’idiota di Henry sarà il responsabile per la buona atmosfera di diventare nuovamente nuvolosa.

Il verdetto

Per quanto mi manchi Negan, è bello avere una nuova cattiva che è davvero unica . Alpha vede se stessa e i suoi Whisperers come animali e nient’altro, anche se è ancora abbastanza megalomane da infrangere le sue regole sul non avere attaccamenti quando decide di provare a recuperare sua figlia.

Oltre a fare un ottimo lavoro nel creare Alpha come personaggio agghiacciante, ‘Bounty’ ci regala anche dei momenti davvero fantastici (come l’inseguimento sul campo di mais) già citata .

Ma sto divagando … questo è stato l’ennesimo episodio eccellente per una serie che dall’anno scorso sembrava essere in discesa. Se avremo un altro grande episodio la prossima settimana, potrei anche essere disposta a mettere questa serie prima di Breaking Bad.

Potranno esserci delle piccole lamentele, ma “Bounty” è stato di gran lunga l’episodio migliore di questa metà della stagione. Ha scene tese che funzionano, una trama divertente, basata sui personaggi, una sequenza di azione straordinaria e una scrittura terrificante che mostra quanto possano essere difficili le decisioni. Questo è ciò che The Walking Dead dovrebbe sforzarsi ogni settimana di farci vedere.

 

Hits: 330


♥Aiutaci a condividerlo♥
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •