♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 120
  •  
  • 90
  •   
  •  
    210
    Shares

Il tempismo è tutto e il nuovo film di Netflix The Silence lo ha imparato a suo modo.

Girato a fine 2017, il concept di The Silence – ambientato in un mondo sotto attacco da creature che cacciano attratti dal suono, con un personaggio principale sordo – probabilmente una sfortuna che in questo caso calza a pennello.

Tuttavia, The Silence non sta piacendo fino ad ora e quella sinossi comincia a sembrare un po ‘familiare. Sì, è A Quiet Place – Un posto tranquillo , ma il vero problema non è che The Silence invita ad un facile confronto. È che il film è davvero, davvero brutto.

The Silence, Kiernan Shipka, Stanley Tucci, Miranda Otto,

Il film è basato sul romanzo del 2015 di Tim Lebbon con lo stesso nome, piuttosto che una rielaborazione economica del concetto di entrambi i film.

(È assolutamente bizzarro, tuttavia, che Stanley Tucci avrebbe lavorato a questo film nello stesso momento in cui sua cognata Emily Blunt e suo marito John Krasinski stavano facendo A Quiet Place . )

Dato che sia A Quiet Place che Bird Box sono stati pubblicati e sono stati entrambi successi a modo loro, serve a evidenziare dove The Silence vacilla.

L’adattamento di John R Leonetti del romanzo di Lebbon colpisce tutte le note post-apocalittiche standard. Ci sono tentativi disperati di ottenere antibiotici, nobili sacrifici, una strana setta ispirata al nuovo ordine mondiale e una casa sicura che viene distrutta lasciando entrare la persona sbagliata.

il silenzio, il silenzio netflix

Tuttavia,indipendentemente da quanti cani o bambini vengano uccisi (cose che purtroppo accadono), tutto ad un certo punto sembra buttato lì, senza logica che di certo non aiuta.

Le creature centrali (chiamate “vespe”) cacciano attratte dal suono ma a seconda della situazione, il loro livello di udito varia notevolmente. Il sibilo di un serpente a sonagli che riecheggia da un tunnel attira un intero sciame, ma solo poche scene dopo, diversi vespe ignorano il fuoco scoppiettante proprio di fronte a loro.

E meno detto sulla CGI, meglio è.

il silenzio, il silenzio netflix,

Come A Quiet Place , la famiglia centrale impara che hanno bisogno di cambiare il modo in cui comunicano per sopravvivere. La soluzione di The Silence a questo problema è far sì che tutti parlino con tali silenziosi sussurri che è necessario attivare i sottotitoli per sapere cosa stanno dicendo.

Tuttavia, diversamente da A Quiet Place , The Silence ha un’attrice non udente per il ruolo principale la sedicenne Ally, che ha perso l’udito a 13 anni e il fischio che l’accompagna in alcune scene è persino fastidioso.

John Leonetti si è rivolto Kiernan Shipka interprete di
“Le terrificanti avventure di Sabrina” ,per interpretare l’attrice sorda, una decisione che è stata criticata da attori sordi tra cui Nyle DiMarco e Marlee Matlin. Ma il regista ha difeso la decisione dicendo che Shipka ha imparato il linguaggio dei segni e ha un “senso quasi innato di cosa vuol dire essere sordi”.

The Silence, Kiernan Shipka, Stanley Tucci

Il film finisce troppo presto, e presta a malapena attenzione al fatto che Ally è sorda. La cosa più importante che Ally riesce a fare è una risata fuori campo che appare di tanto in tanto, comprese frasi come: “Tre anni fa, ho perso i miei nonni e il mio udito, ma in qualche modo, sento che sono i miei genitori che hanno perso di più. “

L’orribile chiusura della voce fuori campo suggerisce ambiziosamente un seguito, ma immaginiamo che tutti questi sforzi saranno soddisfatti … aspettatelo … ma in silenzio.

Su Netflix dal 10 Aprile


♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 120
  •  
  • 90
  •   
  •  
    210
    Shares
  •  
    210
    Shares
  • 120
  •  
  • 90
  •