"Stanlio e Ollio" film biopic dedicato all'ultimo tour teatrale dello storico duo comico.
♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 110
  •  
  • 56
  •   
  •  
    166
    Shares

Percentuale di utenti a cui è piaciuto questo film: 91%

0%
0% 100%

STANLIO & OLLIO

4.6/5

Ci sono alcuni duetti basati sull’intrattenimento per i quali la menzione di un nome evoca automaticamente l’altro: Brackett e Wilder, Ashford e Simpson, Ossie Davis e Ruby Dee, Abbott e Costello, e ovviamente Laurel e Hardy.

Il titolo del divertente biopic di Jon S. Baird “Stanlio e Ollio” si riferisce a quell’ultimo duo con il loro nome come gesto di intimità e familiarità

Sarebbe potuto essere un biopic standard di storia-da-numeri – invece, Stanlio e Ollio guardano il leggendario duo di schermo di Stan Laurel (Steve Coogan) e Oliver Hardy ( John C. Reilly ) mentre la loro carriera si snoda. L’enfasi qui è sul modo in cui le parti divertenti delle loro vite vengono tinte di malinconia – non è una brutta cosa, in realtà, quando attori come questi riescono a bilanciare abilmente commedia e tragedia.

 

 

 

Reilly è una strana scelta per interpretare Oliver Hardy, anche se le sue naturali abilità comiche e il talento musicale lo rendono un casting ispirato. Una volta sotto il trucco dove impiegano quattro ore per applicarglielo, la performance di Reilly diventa un tributo omaggio. È molto più della semplice mimica fisica che si trova nelle ricreazioni di scene di film come “Way Out West”, è anche il ritratto di un uomo il cui corpo si sta finalmente vendicando per i suoi eccessi giovanili e duri. Il passare del tempo si manifesta nella carrozza di Reilly; l’uomo che vediamo nel 1953 dove questo film è ambientato ha molta meno vitalità di quando lo vediamo brevemente nel 1937. Tranne, ovviamente, quando si esibisce. Reilly con indosso una tuta grassa e un doppio mento in lattice, è incredibilmente bravo come Hardy, senza mai perdere di vista le capacità di esibizione dei piedi leggeri del grande uomo o il minuzioso sforzo necessario per farlo sembrare facile.

L’abbinamento di Reilly per è Steve Coogan, la cui somiglianza con Stan Laurel è anche piuttosto inquietante. I due attori hanno una chimica eccezionale: possiamo facilmente credere che abbiano lavorato insieme per decenni perché sono realmente sincronizzati. Laurel, la metà della coppia che scrive, fa continuamente rimbalzare idee per gag verbali e visive fuori da Hardy, e la loro spinta e trazione è vissuta e genuina. Una scena iniziale, che si verifica al culmine della loro fama, trova Laurel che recluta il suo compagno per chiedere più soldi in una trattativa contrattuale con il loro capo Hal Roach (Danny Huston in un cammeo scontroso). Dal momento che Hardy ha più debiti da saldare grazie alla sua affinità con i pony, è molto più veloce a foldare contro Roach di quanto Laurel si aspetti.

Davanti ai nostri occhi, Coogan e Reilly diventano semplicemente “Stanlio e Ollio”, senza mai lasciare che il trucco, i costumi e i cappelli a bombetta facciano la recitazione per loro. È una trasformazione notevole.

Il film segue i due fumetti in un tour attraverso le isole britanniche nel 1953. A quel punto, la loro fama era svanita; Ollio è in sovrappeso e malaticcio, e il loro manager (un divertente Rufus Jones) li ha prenotati in teatri mezzi vuoti e sale da musica. È stato anche chiarito che Stanlio e Ollio si sono socializzati raramente negli anni. Eppure, il legame tra gli uomini diventa più forte mentre corrono attraverso le loro vecchie abitudini di fronte a un pubblico dal vivo, i quali crescono sempre più rapiti dalle loro buffonate. Coogan e Reilly sono particolarmente divertenti a fare il ballo di Way Out West, una serie di piccoli passi delicati che sono diventati il punto fermo del loro atto.

 

Mentre Nina Arianda prende una virata diversa come Ida, la dinamo russa moglie di Stan . L’attrice canta in modo esilarante attraverso ogni scena, riferendosi con orgoglio alla sua precedente carriera di ballerina. Le due mogli si impegnano nello stesso tipo di conflitto spinoso dei loro mariti. E questa situazione peggiora quando emergono vecchi risentimenti, come il tradimento che Stan provò quando Ollie uscì per fare un film da solo. Eppure l’amore costante tra questi due uomini non è mai veramente in discussione. Dopo la morte della sua amata compagna, l’infelice Laurel non lavorò più.

Complimenti a Coogan e Reilly, non solo per i loro doni di imitazione, ma per dettagliare la connessione di base al lavoro e il gioco tra i due uomini: Stanlio il timido maniaco del lavoro; Ollio l’estroverso alla ricerca di divertimento. Il film mette in scena alcuni conflitti, come quello di chi è stata la colpa del film pianificato dal team su Robin Hood che non è mai stato realizzato. Ma la loro fedeltà per tutta la vita non è mai in dubbio. Quando Stanlio era troppo malato per assistere al funerale del suo amico, ha semplicemente detto “Babe avrebbe capito”. E grazie al lavoro di squadra di calibro di Coogan e Reilly, lo capiamo anche noi. Non puoi perdere il piacere della loro compagnia.


♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 110
  •  
  • 56
  •   
  •  
    166
    Shares
  •  
    166
    Shares
  • 110
  •  
  • 56
  •