♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 300
  •  
  • 100
  •   
  •  
    400
    Shares

Game of Thrones stagione 8, l’episodio 4 manda Daenerys e il suo esercito a sud, ma sulla strada un attacco a sorpresa di uccide un altro dei suoi draghi – , il drago che Jon ha guidato per la prima volta negli episodi precedenti. Come ultima stagione della serie della HBO, ci si aspettava sempre che altri personaggi importanti morissero prima della fine, ma c’è qualcosa di particolarmente triste nel perdere un’altra di queste incredibili creature.

Con il Re della Notte e il suo esercito di morti sconfitti , l’attenzione nell’episodio di questa settimana, “The Last of the Starks”, si sposta indietro verso la lotta per il Trono di Spade. Seduto fuori dalla Grande Guerra, Cersei non solo rimane in salvo ad Approdo del Re ma ha ancora l’esercito di Lannister, la flotta di Greyjoy e la Compagnia dorata. Le forze di Daenerys, d’altra parte, sono state gravemente impoverite e coloro che possono ancora combattere hanno avuto a malapena la possibilità di riposare. Cersei ha già un vantaggio e aumenta questo vantaggio quando uccide con successo uno dei due draghi rimasti di Daenerys.

Mentre la flotta Targaryen torna a Dragonstone, i draghi, e Rhaegal volano sopra le navi. Daenerys cavalca e osserva come Rhaegal si stia riprendendo dal combattimento con il Re della Notte. Sebbene Rhaegal sia ancora visibilmente ferito (c’è un buco in una delle sue ali, per esempio), il drago sembra essere in via di guarigione. Proprio in quel momento, però, un dardo colpisce Rhaegal al petto, seguito da altri, tra cui un colpo fatale lo colpisce alla testa che lo fa precipitare nel mare sottostante. La flotta di Greyjoy è riuscita a salire su di loro senza essere notata, armata di altri balisti di Qyburn . Con l’elemento sorpresa e le ferite di Rhaegal che lo rendono più lento e più debole, si rivela purtroppo un obiettivo facile.

Oltre a notare che Rhaegal è un bersaglio lento, facile da colpire, la decisione che un altro drago muore ha chiaramente importanti implicazioni sulla trama. Il campo di gioco tra gli eserciti di Cersei e quello di Daenerys è stato livellato, se non a favore di Cersei. Ciò aiuta a creare dubbi sul fatto che gli “eroi” di Game of Thrones saranno effettivamente in grado di sconfiggerla.

Inoltre, dopo il duro colpo, di aver perso un altro dei suoi figli, la sua migliore amica, Missandei , le viene decapitata davanti agli occhi e questo potrebbe benissimo essere ciò che spingerà Daenerys oltre il limite. Ha già avuto difficoltà a regnare nei suoi più spietati istinti, e ora, lei non vede altre alternative.

La di Rhaegal segna la fine per i draghi. Con un solo drago rimasto non c’è quasi nessuna possibilità di continuare la specie. E mentre, sì, sia Rhaegal che Drogon sono maschi, è noto che i draghi cambiano sesso per riprodursi (simile a rane e serpenti). Finché ce n’erano almeno due, c’erano buone probabilità che potessero procreare. Ora, tuttavia, ci vorrebbe un miracolo, come quello di Daenerys che “fa nascere” i suoi draghi dalle uova di pietra. La di Rhaegal così come la  di Melisandre e Beric  sono tutti segni che la magia non sta tornando a Westeros e che l’epoca di tali miti e leggende è davvero finita.

Eppure, anche se Rhaegal ha un senso sia narrativo che tematico per morire, lasciando Drogon come ultimo drago vivente, non è più facile da accettare. I draghi sono stati una vera attrazione per Game of Thrones e la loro crescente presenza nelle ultime stagioni li ha resi più popolari. I fan hanno preso molto seriamente la morte di Viserion e la successiva resurrezione del male , quindi è quasi certo che la reazione di Rhaegal sarà accompagnata da una simile esplosione di dolore. Inutile dire che Drogon è meglio che si guardi le spalle.

Hits: 0


♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 300
  •  
  • 100
  •   
  •  
    400
    Shares
  •  
    400
    Shares
  • 300
  •  
  • 100
  •