La verità non raccontata di Brandon Lee

♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 950
  •  
  • 788
  •   
  •  
  •  
    1.7K
    Shares

♥ Tempo di lettura: 12 min. ♥

La verità non raccontata di Brandon Lee

Brandon Lee è stato una figura enigmatica sin dalla sua morte accidentale all’età di 28 anni.

Figlio della leggenda delle arti marziali Bruce Lee, Brandon ha vissuto gran parte della sua vita cercando di sfuggire alla vasta portata di suo padre nell’industria cinematografica e televisiva.

Il corvo che lo ha catapultato nella celebrità. Sfortunatamente, è morto prima di vedere il suo grande momento di Hollywood.

La sua interpretazione ossessionante di Eric Draven – un uomo tornato dalla tomba un anno dopo la sua morte per vendicarsi degli uomini che hanno ucciso la sua fidanzata – ha attirato gli occhi della critica e ha conquistato il cuore dei fan in tutto il mondo.

Brandon Lee potrebbe essere morto giovane, ma è riuscito a vivere una vita piena, piena zeppa di storie interessanti.

Dalla sua infanzia nelle arti marziali alla sua morte incredibilmente tragica, ecco la verità non raccontata di Brandon Lee.

Brandon Lee appena ha imparato a camminare ha imparato a combattere

Brandon Bruce Lee è nato il 1 ° febbraio 1965 a Oakland, in California.

Era il primogenito dell’insegnante di arti marziali cinesi e della star del film d’azione Bruce Lee e di una donna americana di nome Linda Emery, e di conseguenza il bambino è cresciuto lanciando calci.

“Mi sono appassionato alle arti marziali da quando ho iniziato a camminare”,

ha detto una volta Brandon .

“Non c’erano molte vie di fuga dalle arti marziali nella mia famiglia.”

Brandon è stato addestrato nello stile di kung fu di Bruce, Jeet Kune Do, che era uno stile ibrido che Bruce ha raccolto insieme da molte discipline cinesi e da altre arti marziali.

Brandon aveva solo sei anni e poteva distruggere una tavola di legno con un solo calcio.

Dopo la prematura scomparsa di suo padre, Brandon ha continuato la sua formazione e sviluppo a Los Angeles con gli ex protetti di Bruce, Dan Inosanto e Richard Bustillo.

Iniziò anche ad assumere altri stili di combattimento come Muay Thai, wrestling, jiu-jitsu e boxe, e presto li integrò nel suo stile personale. In altre parole, Brandon Lee è nato per diventare un maestro di arti marziali.

Lee ebbe una tumultuosa infanzia

verità- raccontata- brandon lee

Il nonno di Brandon era Lee Hoi-Chuen, una famosa stella dell’Opera cinese , ma l’uomo morì circa una settimana dopo la nascita di Brandon.

Tre anni dopo, la famiglia Lee si trasferì da Oakland a Los Angeles, e visse lì fino al 1971, quando si trasferì a Hong Kong per la carriera cinematografica di Bruce. Nel 1973, dopo che Bruce Lee morì improvvisamente a causa di un edema cerebrale durante le riprese di Game of Death (nella foto sopra), Brandon tornò in America con sua madre e sua sorella, Shannon.

Aveva solo otto anni al momento della morte di suo padre.

Voleva recitare ma non nei film di arti marziali come suo padre. Tuttavia, il ragazzo ha lottato con la scuola ed è stato espulso da due scuole superiori .

Lee alla fine si è guadagnato il suo GED e ha continuato a studiare teatro all’Emerson College per un anno prima di frequentare il famoso Lee Strasberg Theatre and Film Institute di New York, la casa della recitazione metodica.

Mentre la vita di Brandon Lee è iniziata davvero male, sembra che abbia iniziando a fluire come acqua una volta che iniziò la recitazione.

Brandon Lee viveva all’ombra di suo padre

Brandon Lee ha resistito a diventare una star del cinema di arti marziali anche se era pronto per la macchina fotografica, proprio come lo era suo padre.

Ha anche rifiutato l’opportunità di interpretare suo padre nel film biografico Dragon: The Bruce Lee Story . Come ha spiegato Lee,

“Ero un po ‘spaventato dall’intera faccenda, davvero. È strano recitare il ruolo di tuo padre, sai?

Non potevo davvero pensarci su.

” Onestamente, ha molto senso perché se avesse interpretato suo padre, avrebbe dovuto fingere una romantica con una donna che fingeva di essere sua madre.

Sarebbe stato davvero imbarazzante. Jason Scott Lee ha interpretato Bruce con grande successo di critica, ma nel 1985 Brandon non ha più potuto combattere la sua dopo un’audizione di successo per il film televisivo, Kung Fu: The Movie.

È stato scelto per il ruolo principale accanto all’ veterano David Carradine , e ben presto Lee avrebbe iniziato a comparire in sempre più film d’azione.

Lee entra nel mondo dei film d’azione

Nel 1985, Brandon Lee ha realizzato il suo primo e unico film a Hong Kong, Legacy of Rage , e anche se il film era in cantonese, ha attirato l’attenzione di Hollywood.

Essendo fotogenico e talentuoso come suo padre, gli sono bastati pochi altri progetti cinematografici televisivi per ottenere il suo primo ruolo da protagonista in lingua inglese in Laser Vision del 1988 , che ha anche recitato nella leggenda della recitazione Ernest Borgnine.

All’inizio degli anni ’90, Brandon Lee era in aumento dopo che il suo primo film in studio, Showdown In Little Tokyo (con la partecipazione di Dolph Lundgren di fama Rocky IV ), portò a un accordo in tre film per l’attore.

Ma è stata la sua performance ossessionante ed emotiva in Il Corvo di Alex Proyas che avrebbe simultaneamente fatto e terminato la sua carriera, ottenendo un seguito di culto che persiste fino ai giorni nostri.

Sfortunatamente, il giovane attore non ha potuto vedere il suo successo.

Brandon Lee era un temerario dentro e fuori dallo schermo


Brandon Lee aveva la reputazione di essere un temerario . Come la sua fidanzata, Eliza Hutton, ha spiegato a People :

“È sicuro, intenso e diretto, e molte persone lo trovano intimidatorio”.

In effetti, Lee era così sicuro di guidare spesso la sua motocicletta Harley Davidson senza casco e senza le mani sul manubrio. Secondo Lee,

“Se voglio mettere la testa in un muro di mattoni, sono affari miei.”

Aveva anche un carro funebre Cadillac dove era solito scherzare per fare escursioni in .

In un’intervista con Jay Leno nel 1992 , Lee ha parlato che tornando a casa ha trovato un ladro. Invece di chiamare la polizia, affrontò il ladro che gli si avvicinò con un coltello. I due combatterono e Lee alla fine chiamò la polizia …ma solo dopo avergli rotto la spalla e avergli spezzato un braccio.

Brandon era persino super intenso mentre faceva i film. Ad esempio, Brandon ha usato la sua formazione personale di recitazione per preparare Il Corvo.

Stava in ammollo in una vasca piena di ghiaccio in modo da poter sentire il freddo Eric Draven doveva essere come un uomo morto nel terreno.

Un produttore lo rimproverò per questa pericolosa acrobazia e gli disse di badare alla sua salute e di non rischiare. Ma chiaramente Lee amava il pericolo era sempre a un passo dalla morte.

Il corvo vola nella carriera di Brandon Lee

verità- raccontata- brandon lee

È quasi impossibile immaginarlo ora, ma Brandon Lee non è stata la prima scelta per interpretare Eric Draven in il Corvo . Inizialmente, i produttori erano interessati a scegliere un vero musicista per il ruolo del rocker indipendente assassinato.

Nomi come Michael Jackson e Charlie Sexton sono stati presi in considerazione prima che la squadra si rendesse conto che non ci sarebbe stato così tanto cantare o esibirsi come si pensava inizialmente.

Tuttavia, il nome di Lee non era in cima alla lista.

Lo scrittore di fumetti James O’Barr voleva che interpretasse il supereroe oscuro, ma alla fine l’esperienza di arti marziali di Brandon Lee (così come il suo bell’aspetto fumante) gli valse il ruolo.

Lee è stato fortemente coinvolto nel film anche prima dell’inizio delle riprese.

Lee ha lavorato con il regista Alexas Proyas durante la pre-produzione per rielaborare una parte della sceneggiatura che comprendeva un personaggio malvagio che Lee pensava fosse un ritratto razzista di un uomo asiatico .

Ma mentre Lee stava facendo un buon lavoro sia dietro che davanti alla telecamera, interpretare il Corvo non è stata un’esperienza piacevole.

Secondo il co-protagonista Jon Polito , le condizioni di Il Corvo erano terribili.

Lee ha perso 20 chili durante le riprese. Inoltre, la storia oscura della vendetta e dell’omicidio è stata girata per lo più di notte nelle gelide condizioni invernali della Carolina del Nord.

Lee veniva costantemente inzuppato d’acqua e le riprese venivano costantemente interrotte per sistemare il trucco che era molto più complicato da applicare di quanto sembri.

Lee ha anche presentato una denuncia formale contro le condizioni di produzione giorni prima della sua morte. In effetti, le cose erano così difficili che il suo manager ha chiamato i produttori pieni di rabbia, accusandoli di aver tentato di uccidere l’attore.

Un tragico incidente sul set prende la vita di Lee

verità- raccontata- brandon lee

A pochi giorni dalle riprese il Corvo , Brandon Lee è stato accidentalmente colpito sul set nell’addome dal co-protagonista Michael Massee il 31 marzo 1993, con una pistola ad elica caricata in modo improprio.

La scena in questione non è stata la sparatoria “Big Moby”, ma piuttosto, quando Eric torna a casa e trova la sua fidanzata morta.

La punta di un proiettile fittizio era inserita nella canna, di fronte al vuoto, e quando Masse premette il grilletto, il vuoto fece volare il frammento.

Purtroppo, la punta di questo proiettile si è conficcata nella colonna vertebrale dell’attore e, dopo sei ore di intervento chirurgico, Brandon Lee è morto a Wilmington, nella Carolina del Nord, a soli 28 anni.

La sua morte è stata giudicata un incidente per negligenza . Mentre sua madre Linda e la fidanzata Eliza Hutton acconsentirono a terminare il suo lavoro, Linda intentò ancora una causa contro la società di produzione che nominò 13 persone in colpa per la morte ingiusta di suo figlio. Alla fine le denunce sono rimaste depositate in via stragiudiziale per danni.

Aggiungendo ancora più malinconia alla trama gotica di Il Corvo , Lee ed Eliza Hutton si sarebbero sposati solo un paio di settimane dopo dal giorno della sua morte, un lugubre richiamo agli eventi del fumetto e del film di Il Corvo .

Il corvo senza Brandon Lee

verità- raccontata- brandon lee

Contrariamente alla credenza popolare – e morbosa -, la morte di Brandon Lee non è vista nel taglio finale del film. Tuttavia, Lee è infatti morto prima che tutte le sue scene fossero completate.

Ma dato che lo spettacolo doveva continuare, i cineasti hanno deciso di seguire la vecchia strada del doppio corpo, e il futuro creatore / regista di Chad Stahelski è stato assunto come sostituto dell’attore di arti marziali.

L’uomo è stato utilizzato per filmare le scene rimanenti e, in post-produzione, il volto di Lee era sovrapposto al viso di Stahelski.

(La famosa scena della pittura del viso è stata una delle più costose dal momento che il volto di Brandon doveva essere inserito digitalmente nello specchio rotto.)

Ma ehi, sono abbastanza sicura che Lee avrebbe approvato la compilazione di Stahelski, come avevano fatto i due buoni amici. Se guardi da vicino Il Corvo , puoi notare le spalle molto più ampie di Stahelski nelle otto scene in cui ha rappresentato Lee.

La maledizione della famiglia Lee

verità- raccontata- brandon lee

A causa delle circostanze sospette e improvvise intorno alla morte di Bruce e Brandon Lee, continuano ancora oggi le voci su una maledizione della famiglia che ha tolto al padre e al figlio.

Certo, in realtà, entrambe le morti erano tragiche coincidenze.

La morte di Bruce Lee per edema cerebrale, o gonfiore del cervello dovuto all’eccesso di acqua, fu governata da una reazione allergica a una pillola per il mal di testa che aveva preso all’inizio della giornata.

Anche la morte di Brandon Lee è stata giudicata un incidente per negligenza e nessuna accusa è mai stata presentata.

Ma ciò non ha impedito alla gente di ipotizzare che le triadi o la mafia cantonese fossero responsabili delle morti. Altri hanno incolpato tutto, dal voodoo all’abuso di droghe segrete .

Il personaggio di Bruce Lee in Game of Death è stato girato durante le riprese di un film e Brandon è morto mentre girava una scena simile, è facile capire perché alcuni avrebbero collegato questi eventi.

Ma per quanto possano essere spaventosi i parallelismi e la prefigurazione, la verità è che questi sono stati semplicemente due incidenti terribili e strazianti che hanno fatto perdere la vita di Brandon e Bruce.

Le riprese di Il corvo sono state incredibilmente difficili

Molto prima della straziante tragedia della morte di Brandon Lee, Lee non è stato l’unico a soffrire durante la produzione e le sue riprese accidentali non sono state le sole lesioni sul set.

Durante la scena in cui Eric Draven si schianta contro la porta di un banco dei pegni, Lee è stato effettivamente tagliato male con il vetro di scena, spingendo il co-protagonista Jon Polito a esprimere preoccupazione per i rischi che il suo collega stava correndo.

Polito paragonò l’incidente alla morte di Vic Morrow, che morì durante le riprese di : The Movie.

Altre lesioni sul set includono un evento orribile il primo giorno di riprese che ha coinvolto un membro dell’equipaggio su una raccoglitrice di ciliegie che guidando su una linea elettrica si è quasi fulminato.

L’uomo è stato gravemente bruciato ed è quasi morto sul set. Sono passati anni prima che tornò in buona salute.

Un altro incidente di pre-morte si è verificato quando uno stuntman è caduto dal tetto durante le prove e si è rotto un certo numero di costole.

Un altro membro dell’equipaggio ha accidentalmente maneggiato un cacciavite ferendosi gravemente la mano. E un giorno scoppiò un incendio di origini sconosciute su un camion di supporto, ma nessuno rimase ferito.

Ma hey, non ho ancora elencato tutti i disastri. Dopo aver avuto una serie di conflitti con i suoi colleghi, un impiegato scontento ha guidato la sua auto nel parcheggio sfondando lo studio.

Inoltre, una serie di uragani ha attraversato la Carolina del Nord durante le riprese che hanno distrutto un certo numero di set di Il Corvo . In altre parole, il film è stato tanto brutale quanto da vedere.

Lee fa un’apparizione postuma

verità- raccontata- brandon lee

Brandon Lee ha realizzato solo una manciata di film, tra cui Legacy of Rage (nella foto sopra) e Showdown in Little Tokyo .

Ma stranamente, sette anni dopo la morte di Brandon Lee, è stato avvistato in un cameo nel film svedese Sex, Lies e Video Violence .

Diretto da Richard Holm, il film è una fantasia su un giovane di nome Micke (Mikael Beckman) che ama guardare film violenti. Una notte, guardando Die Hard , lo schermo televisivo si apre e un terrorista tedesco emerge nel suo mondo.

Mentre il film va avanti, Micke scopre che tutti i suoi film violenti preferiti sono nati e che tutti i personaggi sfuggiti stanno vivendo folli omicidi intorno a Stoccolma.

Il film di un’ora è uscito nel 2000, quindi Brandon avrebbe filmato la sua apparizione nel lontano 1992 o 1993, prima della sua morte.

Inoltre, nel film Mel Brooks fa anche un cameo e il film fa riferimento a tutto, da Alien e Terminator a Teenage Mutant Ninja Turtles e RoboCop . Per quanto riguarda Lee, è un cameo da spettatore che ha assistito ai folli eventi della giornata, e le sue ultime parole sul film implicano dire a Micke che ha appena visto passare un terrorista tedesco con una pistola.

Lee è sopravvissuto da sua sorella, Shannon

verità- raccontata- brandon lee


Prima che Bruce Lee morisse di edema cerebrale, la star di arti marziali aveva due figli: Brandon e Shannon. Oggi Shannon Lee è l’unica figlia rimasta e sta facendo del suo meglio per preservare i ricordi di suo padre e suo fratello.

Dirige la Bruce Lee Foundation e supervisiona film e documentari sulla vita di suo padre, e nel 25 ° anniversario della morte di suo fratello, è apparsa sul podcast di Bruce Lee per parlare del suo amato fratello maggiore.

Durante lo spettacolo, Shannon ha parlato di come Brandon l’avrebbe spesso presa in giro, ma è stato il suo difensore più accanito.

Racconta una storia su come la zia ha cercato di costringere Shannon a smettere di usare la sua coperta di conforto subito dopo la morte del padre.

Brandon si alzò in piedi verso la zia e riportò a sua sorella la sua coperta. Ha anche parlato dell’amore di Brandon per la lettura e per i libri (in particolare Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta ) e di come si sarebbe seduto con un dizionario per cercare parole che non conosceva.

E evidentemente, Lee era uno showman nato, perché da bambino scriveva a mano episodi di e li esibiva sul palco a scuola.

Shannon avrebbe dovuto essere il miglior uomo al matrimonio di suo fratello, ma sfortunatamente non è mai successo.

L’ultimo luogo di riposo di Brandon Lee

verità- raccontata- brandon lee



Più di due decenni dopo la sua morte, Brandon Lee è ancora amato e mancato da familiari, amici, colleghi e fan.

Sepolto accanto a suo padre nel Lake View Cemetery di Seattle, il sito è diventato un santuario di entrambe le leggende ed è visitato da fan di tutto il mondo.

Le persone lasciano fiori, appunti e altri cimeli per rendere omaggio al padre e al figlio che hanno toccato la vita di così tante persone attraverso il loro lavoro di artisti e artisti marziali.

Le loro tombe ricevono così tanti visitatori che il cimitero ha dovuto installare cespugli e arbusti in modo che altre tombe nell’area vicina non fossero disturbate dal flusso costante di ospiti che venivano a rendere omaggio a Bruce e Brandon Lee.

Per il 25 ° anniversario di Il Corvo , The Saturday Evening Post ha dichiarato che il film “ha catturato l’angoscia di una generazione”. Ed è vero. I fan del film continuano a guardarlo e ad ascoltare la colonna sonora tutti questi anni dopo perché risuona ancora.

L’iconica performance di Brandon Lee è diventata solo più malinconica nel tempo, poiché riflettiamo sulla sua vita così breve e sullo sviluppo dei suoi vari talenti che non siamo riusciti a vedere.

Tuttavia, ogni volta che qualcuno guarda Il Corvo o legge della sua vita, la bellissima e straziante eredità di Brandon Lee sopravvive.

Hits: 8


♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 950
  •  
  • 788
  •   
  •  
  •  
    1.7K
    Shares
  •  
    1.7K
    Shares
  • 950
  •  
  • 788
  •  

Leave a Reply

Henry Cavill di nuovo Superman?

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥5K 2.4K    7.4KShares Potrebbe...

Non aprite quella porta il suo riavvio trova uno sceneggiatore

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.3K 2K    4.3KShares  Non...

James Gunn ritiene che sia possibile il crossover tra Marvel e DC

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥5K 680    5.7KShares James...

Jennifer Lopez afferma di non essere stata pagata per “Le ragazze di Wall Street”

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥5K 781    5.8KShares...

No Preview
Star Wars: Rise of Skywalker i poster dei nuovi personaggi sono semplicemente meravigliosi

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.2K 2.1K    4.3KShares Star...

Joker 2 è realtà

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.2K 3K    6.2KShares Joker...

Stephen King è stato finalmente immortalato come Funko Pop!

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.3K 2.6K    5.9KShares Stephen...

Spie sotto copertura: l’animazione con Will Smith e Tom Holland, i nuovi poster sono bellissimi

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2K 3.6K    5.6KShares Spie...

Spoiler The Walking Dead 10×08

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.3K 2K    4.3KShares Spoiler...

The Walking Dead: non c’e nessun buco nella trama, il trailer lo svela. Guarda anche tu

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.7K 3K    6.7KShares The...

Spoiler imminente di un evento 10×08

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.2K 2.3K    5.5KShares...

The Walking Dead i fumetti potrebbero rivelare chi è in pericolo nel Midseason

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.2K 2K    4.2KShares I...

‘6 Underground’ Netflix l’inseguimento in auto in Italia nel trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.2K 2K    4.2KShares...

Seberg ,trailer ufficiale dell’ultimo dramma retrò

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.5K 2K    4.5KShares Seberg ,dai...

Broken la nuova docuserie di Netflix che ti aprirà gli occhi

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥1.5K 1.2K    2.8KShares Broken...

L’Immortale, nuovo trailer…Ciro Di Marzio è ancora vivo

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.9K 2.3K    5.2KShares L’Immortale,...

Klaus i segreti del Natale: recensione del cartone natalizio Netflix

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥4.6K 1.2K    5.8KShares Il...

Le Mans ’66: Non solo per gli amanti delle auto

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.9K 2K    4.9KShares Le...

Zombieland doppio colpo, un sequel divertente

♥ Tempo di lettura: 5 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.2K 3K    6.2KShares Zombieland...

Let It Snow: Recensione del film natalizio di Netflix

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥4.8K 3.2K    8KShares Let...

Caterina la Grande: recensione dell’ultimo episodio
Caterina la Grande: recensione episodio 1×03
Caterina la Grande: Recensione dell’episodio 2
Helen Mirren: “Caterina mi ha sempre affascinato”
Batwoman 1×07 recensione
Batwoman stagione 1 episodio 6 Recensione
Batwoman recensione 1×05
Batwoman apporta un gradito cambiamento all’origine di Batman e alle morti dei Waynes
‘Watchmen’ Recensione 1×05
Watchmen: Chi è Lady Trieu?
Watchmen 1×04 recensione
Watchmen 1×03 “È stata uccisa da rifiuti spaziali”