Stephen King, la verità di uno degli autori più amati (e temuti) del nostro tempo ⋆ Il salotto delle parole

Stephen King, la verità di uno degli autori più amati (e temuti) del nostro tempo

♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 1.5K
  •  
  • 1K
  •   
  •  
  •  
    2.5K
    Shares

♥ Tempo di lettura: 12 min. ♥

Stephen King, la verità di uno degli autori più amati (e temuti) del nostro tempo

Con una serie di adattamenti cinematografici e televisivi attualmente in fase di sviluppo, è allettante dire che Stephen King si sta godendo un po ‘di rinascita.

Ma non è come se fosse mai andato da nessuna parte: l’uomo ci ha spaventato per oltre 40 anni e dal 2010 ha pubblicato non meno di nove romanzi e due raccolte di racconti.

Non vediamo l’ora che arrivino tutti i fantastici media relativi a King e chi mi conosce o segue il mio blog, sa che sono una fan scatenata del maestro .

Quindi ora mi sembra un buon momento per approfondire un po ‘la vita del mercante di incubi.

Stephen King ha assistito alla morte di un amico da bambino

stephen king-autori-verità

È certamente vero che i grandi eventi dell’infanzia possono avere un effetto sulla personalità di un adulto, e King ha menzionato un episodio dei suoi primi anni che sembra possa spiegare molto.

Nel suo libro di saggistica Danse Macabre , racconta una storia che sua madre gli aveva raccontato – King non ha memoria di ciò che è accaduto –

All’età di quattro anni , Stephen va a casa di un amico per giocare, e torna da solo un’ora più tardi ovviamente sotto shock e rifiutandosi di parlare.

In seguito la madre scoprì che l’ amico era stato investito da un treno e ucciso, e King era probabilmente testimone dell’incidente o delle sue conseguenze.

È facile vedere come un evento così traumatico possa modellare una mente giovane in modi strani, ma la prova più immediata della sua influenza è nella novella Il corpo/The Body , una delle opere più personali di Stephen King e la base del film Ricordo di un estate /Stand By Me .

La trama ruota attorno a un gruppo di giovani ragazzi alla ricerca del cadavere di un coetaneo, e contiene anche una sequenza straziante che coinvolge un treno.

Da parte sua, Stephen King respinge principalmente l’idea che l’incidente sia in qualche modo responsabile della sua futura carriera come “giudizio psicologico”, ma quando i quattro giovani protagonisti di Il corpo trovano quello che stanno cercando, la sua vivida descrizione potrebbe convincerti del contrario.

Sua moglie ha salvato il suo primo romanzo dalla spazzatura

Scrittore in difficoltà all’età di 26 anni, King si guadagnava da vivere come insegnante, integrando le sue entrate pubblicando lo strano racconto su riviste horror (la maggior parte delle quali sarebbero stata successivamente raccolte e ristampate come libri dopo aver fatto la sua svolta commerciale).

Tutto è cambiato nel 1974, quando il suo romanzo di debutto, Carrie, di una ragazza adolescente telecinetica che frequenta il ballo più intenso della storia, lo ha reso un nome familiare praticamente da un giorno all’altro e ha sconvolto l’industria della fiction horror.

La prima bozza è stata buttata fuori con la spazzatura e ci sarebbe rimasta se non fosse stata per la moglie di Stephen King, Tabitha.

“Non volevo sprecare due settimane, forse nemmeno un mese, creando (qualcosa) che non mi piaceva e che non avrei potuto vendere.

Quindi l’ho buttato via”, ha raccontato nel suo libro On Writing: Autobiografia di un mestiere.

“La notte successiva, quando tornai a casa da scuola, Tabby (La moglie) aveva le pagine … Voleva sapere il resto della storia. Le dissi che non sapevo (niente) delle ragazze delle superiori. Disse che mi avrebbe aiutato con quella parte … avevo qualcosa .

Tabby in qualche modo lo sapeva, e quando aveva racimolato 50 pagine dalla spazzatura, lo sapevo anche io. “

Stephen King Una carriera alternativa

stephen king-autori-verità

Dopo Carrie seguirono altri due classici indiscussi, Gli ultimi giorni di Salem e The Shining , e nel 1977 King aveva guadagnato una sorprendente quantità di fama e successo.

In effetti, stava cominciando a chiedersi se la sua improvvisa fama potesse guidare le sue vendite più della qualità del suo lavoro, e decise di testare la sua teoria essenzialmente cercando di ricostruire una carriera da capo.

King è sempre stato prolifico e ormai aveva già un arretrato sostanziale, ma pubblicava solo un romanzo all’anno, come lo standard del settore.

Così, nel 1977, pubblicò il romanzo Rage/Ossessione in brossura con lo pseudonimo di Richard Bachman , convincendo l’editore a mantenere il suo segreto.

Altri quattro romanzi sotto il nome di penna seguirono negli anni successivi: La lunga Marcia , Roadwork/Uscita per l’inferno , The Running Man/L’uomo in fuga e, nel 1985, Thinner/L’occhio del male.

Alcuni fan astuti hanno notato somiglianze tra le opere dei due autori e L’occhio del male ha suscitato fortemente i sospetti di un intrepido proprietario di fanzine che ha scoperto che i diritti d’autore dei romanzi erano registrati dall’agente di King (e uno nell’uomo stesso).

Alla fine King terminò l’abuso (demolendo i suoi piani per rilasciare Misery sotto il nome di Bachman) e pubblicò le opere raccolte in un volume intitolato The Bachman Books .

Mentre altri due romanzi – The Regulatory e Blaze – sono stati pubblicati da allora con il nome, King si riferisce a questi come lavori “postumi”, poiché Bachman morì nel 1985 … di “cancro dello pseudonimo”.

Alla fine King terminò l’abuso (demolendo i suoi piani per rilasciare Misery sotto il nome di Bachman) e pubblicò le opere raccolte in un volume intitolato The Bachman Books .

Una delle sue storie è stata cancellata a causa dell’orrore della vita reale

King scrisse quello che sarebbe diventato il debutto di Richard Bachman mentre era ancora alle superiori all’età di 18 anni, il che rende la trama ancora più inquietante.

È la storia di Charlie, un ragazzo gravemente emotivamente turbato che un giorno porta una pistola a scuola, uccide un insegnante e prende in ostaggio una classe, uno scenario che sfortunatamente è arrivato ad avere molta più risonanza nei tempi attuali.

King l’ha riconosciuto, scrivendo in un saggio di Kindle,

“Suppongo che se fosse stato scritto oggi, e qualche insegnante di inglese delle superiori lo avesse visto, avrebbe portato il manoscritto al consulente di orientamento e mi sarei trovato in terapia post-terapia … Ma il 1965 era un diverso, in cui non dovevi toglierti le scarpe prima di salire a bordo di un aereo e non c’erano rilevatori di metalli agli ingressi delle scuole superiori.

” Tra il 1988 e il 1997, quattro persone hanno confessato di essere state influenzate dal libro o ne hanno trovato una copia, spingendo King a chiedere ai suoi redattori di rimuoverlo definitivamente dalla pubblicazione, comprese le future stampe di The Bachman Books .

Stephen King non sopporta Shining di Kubrick

Quasi tutti concordano sul fatto che The Shining di Stanley Kubrick sia tra i più grandi adattamenti delle opere di King: tutti, cioè, tranne King stesso, che molte volte ha ripetuto dicendo che mentre pensa che Kubrick sia un grande regista e The Shining sembra fantastico, il regista ha modificato inutilmente i dettagli, ha sbagliato completamente i ruoli principali e ha sostanzialmente frainteso il significato dell’intero romanzo.

In un’intervista ,Stephen King ha descritto il film come

“una grande, bella Cadillac senza motore”,

lamentandosi del fatto che il personaggio di Jack Torrance non aveva “nessun arco … tutto ciò che fa è diventare pazzo” invece della lenta discesa in follia di un uomo fondamentalmente decente ritratto nel romanzo.

Ma ha riservato le sue opinioni più dure per l’interpretazione di Kubrick di Wendy Torrance interpretata da Shelley Duvall, dicendo che è “davvero uno dei personaggi più misogini mai messi nel film.

È praticamente lì solo per urlare ed essere stupida e non è la donna che ho scritto io nel libro.”

In effetti, King ha parlato spesso e a lungo della disconnessione tra la natura altamente personale del suo romanzo e l’atmosfera distaccata del film.

È persino arrivato al punto di riadattare il romanzo in una miniserie televisiva del 1997, e ha offerto a Jack, un povero e condannato, una misura di redenzione nel suo tardivo sequel di Doctor Shining , The Shining , 2013 .

Non ricorda di aver scritto uno dei suoi romanzi

stephen king-autori-verità

Alla fine degli anni ’70, King aveva un problema con l’alcol che stava crescendo in proporzione diretta al suo successo.

Anche la cocaina sarebbe presto diventata un problema, e non ha fatto mistero del fatto che gran parte della sua produzione iniziale è stata prodotta attraverso una foschia alimentata da sostanze.

In effetti, gran parte di questo lavoro – dai vampiri succhiasangue di Salem’s Lot all’alcolista Jack Torrance di The Shining – può essere visto come un esame metaforico delle lotte di King.

Niente di più che Cujo del 1981 , un romanzo che funziona come una metafora palese ed estesa della bestia cieca e scatenata della dipendenza – e che King non ricorda di aver scritto.

In On Writing , ha ammesso di poter

“ricordare a malapena di aver scritto Cujo

, aggiungendo:

“Non lo dico con orgoglio o vergogna, ma solo con un vago senso di dolore e perdita. Mi piace quel libro”.

“. Ha anche affermato che la miseria riguarda la cocaina – “il (suo) fan numero uno” – e che Tommyknockers Le Creture del Buio del 1987 era “un libro orribile … l’ultimo che ho scritto prima di ripulirmi”. Ha superato le sue dipendenze alla fine degli anni ’80 ed è stato sobrio da allora.

Ha scritto e diretto un film sulla cocaina

Il Maximum Overdrive del 1986 è una delle cose più folli mai filmate e con buone ragioni.

La spinta principale della storia è stata presa da una leggera storia di 20 pagine chiamata “Camion” che King ha pubblicato originariamente su una rivista nel 1973 (e che in seguito è apparso nella sua prima raccolta di racconti, “A volte ritornano”) .

Ma il film – in cui tutte le macchine del mondo decidono di averlo avuto con l’umanità – è chiaramente il risultato di molte decisioni sbagliate.

Il progetto è stato concepito quando l’abitudine alla droga di King si avvicinava alla massa critica e, sebbene non avesse mai diretto nulla prima, gli è venuto in mente di essere l’uomo adatto al lavoro .

Il produttore Dino Di Laurentiis ha inspiegabilmente concordato.

Il cast e la troupe hanno notato l’energia sconfinata e il comportamento infantile di King, che in seguito King stesso ha attribuito al suo essere “cullato dalla (sua) mente”, e la prova è sicuramente nel RISULTATO FINALE.

Vale a dire che è divertente, maniacale e fuori in molti modi davvero strani.

Quando gli è stato chiesto perché non ha mai diretto un film da allora, ha risposto senza mezzi termini : “Vai a guardare il film Overdrive “.

Tutta la sua famiglia sono autori

stephen king-autori-verità


King è ancora sposato con la donna che ha salvato la sua carriera dal cestino, Tabitha Jane Spruce e non c’è da meravigliarsi che lei conoscesse un promettente lavoro quando lo ha visto.

Tabitha Jane Spruce è un abile scrittrice e di successo , ha scritto diversi romanzi come :

  • Small World (1981)
  • Caretakers (1983)
  • La trappola (The Trap, 1985), Milano, Rizzoli, 1987
  • Pearl (1988)
  • One on One (1993)
  • The book of Reuben (1994)
  • Survivor (1997)
  • Come candele che bruciano 

Mentre i King spesso non percorrono un territorio tematico simile, lo stesso non si può dire per i figli Owen e Joseph, che sorprendentemente godono anche loro di un invidiabile carriera letteraria.

Owen ha pubblicato un assortimento di opere di finzione da solo, e ha anche collaborato con suo padre al prossimo romanzo Sleeping Beauties .

Qui c’è un intervista con sottotitoli italiani padre e figlio

Ma suo fratello, che scrive sotto il nome di penna Joe Hill, si è fatto un nome come talento principale.

La sua straordinaria collezione di racconti del 2005 20th Century Ghosts ha vinto il Bram Stoker Award per la letteratura horror e successivi romanzi come La scatola a forma di cuore e Horns (che è stato adattato in un film interpretato da Daniel Radcliffe).

Hill ha dimostrato che la capacità di portare il raccapricciante funziona davvero in famiglia.

È anche dietro l’acclamata serie di fumetti horror Locke and Key, che è attualmente in fase di sviluppo come serie per Hulu.

Stephen King ha suonato in una rock band con altri scrittori

Qualsiasi fan dei romanzi di King saprà che ha un fascino duraturo con il rock and roll, spesso usando le canzoni come punti trama o citandole direttamente.

Ha reclutato personalmente gli AC / DC per ottenere il punteggio massimo di Overdrive e una volta ha persino scritto un racconto in cui una coppia è minacciata da una rock star.

È abbastanza per farti pensare che sia un po ‘un aspirante rock star, che descrive perfettamente il resto della sua ex band.

Per 20 anni, King ha suonato la chitarra nell’autoironicamente chiamato Rock Bottom Remainders, una band che Bruce Springsteen ha descritto una volta quasi come un “brutto garage band”.

Tra gli altri membri c’erano romanzieri Scott Turow e Amy Tan insieme al grande umorista Dave Barry.

La band l’ha chiamato dopo il tour “Past Our Bedtime” del 2012, e Barry ha offerto una spiegazione tipicamente ironica per la rottura:

“Siamo diventati talmente bravi che di più non potremmo fare… non può andare meglio.

Adesso abbiamo quasi quattro accordi, e i Beatles si sono ritirati a questo punto, ne sono abbastanza sicuro. “

I romanzi della Torre nera legano insieme il suo lavoro

https://www.youtube.com/watch?v=zHZDdVV3nYY

Nel 1978, King iniziò a pubblicare una serie di racconti su The Magazine of Fantasy and Science Fiction che alla fine sarebbero stati raccolti per il volume del 1982 L’ultimo cavaliere .

Con 384 pagine relativamente brevi, gettò le basi per l’opera che alla fine sarebbe diventata l’opera magnum di King: la serie La torre nera , che attualmente comprende otto romanzi, una novella e un lungometraggio, con altri in arrivo.

Molte opere di King riciclano le stesse ambientazioni (come le città immaginarie di Derry e Castle Rock) e personaggi (come il sensitivo Danny Torrance di The Shining e Doctor Sleep ), e la serie La torre nera chiarisce che molti dei romanzi di King e racconti sono collegati.

Diversi personaggi importanti, tra cui il sacerdote Donald Callahan di Gli ultimi giorni di Salem e il figlio condannato Patrick Danville di Insomnia , compaiono nella serie, così come uno dei cattivi più terrificanti di King, The Stand Randall Flagg.

L’epica tentacolare incorpora generi dall’occidente all’orrore e alla fantascienza, rendendo difficile l’adattamento.

Ma dopo anni di false partenze, La torre nera con Idris Elba è finalmente arrivato nelle sale nel 2017, anche se è più un sequel della serie di libri che un adattamento.

È tutto collegato

stephen king-autori-verità

Dopo aver letto abbastanza libri di Stephen King, vi accorgerete presto di come sono interconnesse molte delle sue storie .

Il penitenziario statale di Shawshank (da Le ali della libertà) è menzionato più volte in It, mentre in The Tommyknockers , un personaggio che guida attraverso Derry trova Pennywise che lo guarda da un tombino aperto.

Ben Hanscom il membro più intelligente del Loser Club vive a Hemingford , Nebraska-che è anche la casa di Madre Abigail in The Stand .

E Dick Hallorann (il cuoco che si connette con Danny in The Shining ) ha salvato un uomo dal fuoco di The Black Spot quando era più giovane.

E quell’uomo è diventato il padre di Mike Hanlon, che vede in un flashback

Il Black Spot era una discoteca la cui base di clienti era costituita principalmente da soldati neri della vicina base militare. Fu bruciato da una setta razzista Bianca . 

Una delle persone all’interno era appunto il giovane Dick Hallorann , che lavorava nella cucina del club. 

Si collegava anche alla casa in via Neibolt dalle fogne.

Non ti basta ancora?

Un adulto Henry Bowers in fuga dall’ospedale pschiatrico Juniper Hill Asylum (menzionato in diverse opere di King), viene guidato dal cadavere di Belch Huggins a Derry in una Plymouth Fury rossa del 1958 (La stessa macchina di “Christine la macchina infernale“).

Quando un alieno si reca a Derry per infettare l’approvvigionamento idrico in l’Acchiappasogni , trova la torre dell’acqua distrutta (cosa che succede alla fine di essa ) e al suo posto un memoriale per tutte le vittime di Pennywise.

E la mistica tartaruga Maturin è presente sia nella serie It che in La torre Nera .

Certo, le connessioni non si fermano qui. Con Stephen King, c’è sempre di più.

I veri pagliacci odiano Pennywise

Mentre è giusto dire che la paura dei clown risale a molto prima della pubblicazione di It nel 1986, non c’è dubbio che l’adattamento della miniserie del 1990 con Tim Curry come Pennywise (trasmesso dalla televisione in prima serata) abbia introdotto quella paura in una nuova generazione.

Quando il nuovo adattamento cinematografico è stato annunciato per la prima volta, è arrivata una rinascita nella fobia del “pagliaccio spaventoso”, un fenomeno che i clown professionisti non hanno apprezzato.

“I clown sono incazzati con me”,

ha twittato nell’aprile 2017, non molto tempo dopo che un’ondata nazionale di burloni in maschere da clown ha causato un picco di chiamate alla polizia e una conseguente frenesia mediatica.

Pam Moody, presidente della World Clown Association, afferma che i membri “hanno organizzato spettacoli scolastici e nelle biblioteche che sono stati cancellati” e che conosce almeno un clown professionista arrivato a uno spettacolo per ritrovarsi circondato da quattro agenti di polizia dopo che qualcuno chiamava dicendo che aveva avvistato un clown.

“Tutto è iniziato con l’originale It “, afferma Moody.

A sua difesa, King ha notato nel suo tweet che “i bambini hanno sempre avuto paura dei pagliacci.”

Anche se è vero, non c’è dubbio che la terrificante interpretazione di Bill Skarsgård di Pennywise nel film del 2017 instillerà fobia da clown nel pubblico per gli anni a venire.

♥I love Stephen King♥


♥Aiutaci a condividerlo♥
  • 1.5K
  •  
  • 1K
  •   
  •  
  •  
    2.5K
    Shares
  •  
    2.5K
    Shares
  • 1.5K
  •  
  • 1K
  •  

Leave a Reply

Fantasy Island nuovo trailer trasforma le urla in realtà

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.4K 1.5K    3.9KShares Fantasy...

James Gunn conferma che Peter Capaldi avrà un ruolo molto importante nel film

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥5.6K 901    6.5KShares...

Sonic The Hedgehog rilasciato un nuovissimo trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.1K 2K    4.1KShares Sonic...

Kevin Feige risponde ai commenti “non cinematografici” di Martin Scorsese

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.2K 2.1K    5.3KShares Il...

Sonic The Hedgehog rilasciato un nuovissimo trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.1K 2K    4.1KShares Sonic...

Parasite è il film straniero statunitense con il maggior incasso del 2019

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥6.5K 2.3K    8.8KShares Il...

Wrong Turn 7 termina le riprese

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.1K 2K    4.1KShares Wrong...

Joker batte un altro record al botteghino

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.3K 2.7K    6KShares Joker...

Negan: la sua tattica? Il Cavallo Di Troia

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥4K 3K    7KShares Negan:...

Spoiler improvviso!! Brutte notizie

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.4K 2K    4.3KShares...

Carol si ammalerà nel prossimo episodio?

♥ Tempo di lettura: 1 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.5K 2K    4.6KShares Carol...

Beta: questa settimana un applauso va al suo personaggio

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.5K 2.5K    6KShares Beta:...

Fantasy Island nuovo trailer trasforma le urla in realtà

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.4K 1.5K    3.9KShares Fantasy...

Sonic The Hedgehog rilasciato un nuovissimo trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.1K 2K    4.1KShares Sonic...

Color Out of Space nel primo trailer con Nicolas Cage

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3.2K 2.9K    6.1KShares Color...

Un cavaliere per Natale, il nuovo film natalizio di Netflix, ecco il trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥2.9K 2.1K    5KShares Un...

Let It Snow: Recensione del film natalizio di Netflix

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥4.8K 3.2K    8KShares Let...

Parasite dopo il Joker è il miglior film dell’anno

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3K 2K    5KShares Parasite...

Motherless Brooklyn – I segreti di una città, bello ma noioso

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥3K 2K    5KShares Motherless...

Le ragazze di Wall Street recensione: Jennifer Lopez è il diamante del film

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ ♥Aiutaci a condividerlo♥5.1K 981    6.1KShares Le...

Caterina la Grande: recensione dell’ultimo episodio
Caterina la Grande: recensione episodio 1×03
Caterina la Grande: Recensione dell’episodio 2
Helen Mirren: “Caterina mi ha sempre affascinato”
Batwoman stagione 1 episodio 6 Recensione
Batwoman recensione 1×05
Batwoman apporta un gradito cambiamento all’origine di Batman e alle morti dei Waynes
Recensione Batwoman 1×04
Watchmen: Chi è Lady Trieu?
Watchmen 1×04 recensione
Watchmen 1×03 “È stata uccisa da rifiuti spaziali”
The Watchmen 1×02, le 10 domande che ci ha lasciato