Eli: Recensione del film horror di Netflix

4
♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥

“Eli” di Netflix è un contorto horror, è un mistero, con una trama e il finale destinati a dividere gli spettatori. Ma riesce a distinguersi grazie alla sua scrittura intelligente.

Eli  Netflix  horror film finale

Il film Netflix, diretto da Ciaran Foy, noto anche per il suo lavoro in “Sinister 2” e “Citadel”, “Eli” inizialmente sembra un miscuglio di idee prevedibili, ma alla fine finisce per offrire una trama completamente diversa da quella iniziale.

Il film si apre con una scena pittoresca in cui un prende una boccata d’aria fresca e si dirige verso la sua famiglia in un ambiente verdeggiante. Ma presto cade a terra e mentre ansima per l’aria, inizia a gridare aiuto perchè la pelle gli brucia lentamente.

Eli soffre di una grave malattia autoimmune che può letteralmente essere scatenata da qualsiasi cosa nei suoi dintorni. Costretto a vivere in un ambiente in quarantena, la vita di Eli è molto diversa dalla maggior parte dei bambini normali della sua età.

Ma un raggio di speranza brilla su di lui e sulla sua famiglia quando i suoi genitori, Rose e Paul, trovano un medico che afferma di poter curare la sua malattia attraverso una serie di procedure sperimentali.

Eli viene immediatamente spostato in una “casa pulita” che è praticamente la rappresentazione perfetta di ogni dimora infestata dai film horror iconici. Eli non solo sarà curato, ma sarà anche in grado di vagare liberamente senza la sua tuta da quarantena.

Eli  Netflix  horror film finale

Fin dal primo giorno stesso, il rifugio sicuro di Eli inizia a dargli un cupo senso di claustrofobia. Mentre la preoccupazione di Eli per il luogo e le intenzioni del medico iniziano a crescere, non puoi fare a meno di riporre tutta la tua fiducia nel suo personaggio.

I suoi genitori sembrano essere accecati dalle affermazioni oniriche del dottore che gli fa il lavaggio del cervello credendo che sarà in grado di riparare tutto, ma Eli, mentre inizia a interagire di più con il suo ambiente terribilmente cupo, diventa più paranoico sul risultato del trattamento.

La prima metà del film coinvolgono mormori spettrali, ombre sospese e figure, scene di chirurgia grafica in cui i trapani sono inseriti nel cranio di Eli.

Ma ciò che ti scuote davvero è la consapevolezza che “ELI” può effettivamente essere riorganizzato per scrivere “LIE”.

Nel frattempo, il dottore ti lascia perplesso, al punto che insieme ai genitori di Eli, anche tu ti senti come se ti avesse fatto il lavaggio del cervello e non capisci più nulla.

Kelly Reily e Max Martini descrivono molto bene i loro come genitori preoccupati che sono solo accecati dalla loro fiducia nel processo di cura e sono disposti ad andare al di là di tutto per curare il figlio.

Ma la migliore interpretazione del film viene ovviamente da Charlie Shotwell che, come Eli, incapsula perfettamente l’essenza del suo ruolo di personaggio selezionato ma sopraffatto.

finale

Qualunque sia la prima impressione che potresti avere avuto sui personaggi, cambia totalmente nel finale. Quello che inizia come un thriller di casa stregata generico, alla fine si rivela sorprendentemente rinfrescante nel genere horror. “Eli” si allontana sicuramente dalla sua premessa dal suono convenzionale e alla fine ti conquista. Quando si tratta dei suoi momenti spaventosi, non c’è nulla di eccezionalmente inquietante o addirittura eccezionale. A me personalmente mi è piaciuto molto, il suo finale eccentrico e inaspettato, ti farà rimanere a bocca aperta.

Leave a Reply

Gretel & Hansel la sua prima clip ufficiale

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Abbiamo parlato di “Gretel...

Halloween: James Jude Courtney ha ricevuto consigli da un vero assassino

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Sappiamo tutti che molti...

Spenser Confidential Netflix ha già un trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Spenser Confidential Netflix...

La Sirenetta: Nel remake darà più potere ad Ariel

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Mentre stiamo ancora...

Gretel & Hansel la sua prima clip ufficiale

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Abbiamo parlato di “Gretel...

Bonilla a Vista le patatine in Parasite

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ La lattina di patatine Bonilla...

Sylvester Stallone Prima immagine da Supereroe

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Dobbiamo ancora vedere...

Matrix 4 : Firma Eréndira Ibarra

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Continuano gli aggiornamenti su ” Matrix...

Spenser Confidential Netflix ha già un trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Spenser Confidential Netflix...

Picard il nuovo trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ CBS All Access ha...

Le terrificanti avventure di Sabrina nuovo trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Il trailer ufficiale...

Bloodshot nuovo trailer con Vin Diesel come protagonista

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ È arrivato il nuovo trailer di...

TWD Universe sta sviluppando mitologie diverse dall'equipaggio dell'elicottero

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Attualmente, AMC sta centrando...

The Walking Dead: World Beyond data di uscita e durata delle stagioni

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ AMC ha quasi garantito...

Lo zaino arancione di Virgil in The Walking Dead è un grande indizio

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ Lo zaino arancione di...

Andrew Lincoln di The Walking Dead fa pratica con le armi

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Andrew Lincoln di The...

La verità di Grace, il primo lungometraggio di Perry per Netflix

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ” La verità di Grace”,...

Jojo Rabbit, una delle persone più malvagie della storia come un deficiente imbranato

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ Jojo Rabbit, Taika Waititi...

The Outsider incredibilmente fedele al romanzo di Stephen King

♥ Tempo di lettura: 5 min. ♥ The Outsider è un oscuro,...

Piccole donne di Greta Gerwig, recensione

♥ Tempo di lettura: 6 min. ♥ Strano iniziare una recensione...

Vikings recensione 6×07, Addio Lagherta
Vikings: Recensione 6×06 Colpo di scena clamoroso
Vikings recensione 6×05 "La Chiave"
Vikings 6×04 Recensione "Tutti i prigionieri"
Actors Guild Awards ecco il galà di immagini
John Williams ha ottenuta la sua 52esima nomination agli Oscar!
Florence Pugh e la sua reazione alla notizia della sua nomination all'Oscar
Oscar 2020: "Joker" domina le nomination, ma i registi neri e femminili vengono ignorati