Ghost Stories storie di fantasmi Netflix

2.5
♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥

Di cosa parla Ghost Stories?, quattro storie basate sull’idea stessa di “paura” sono state narrate da quattro cineasti Zoya Akhtar, Karan Johar, Anurag Kashyap e Dibakar Bannerjee, in stili di narrazione.

Ghost Stories-Zoya Akhtar-Karan Johar-Anurag Kashyap -Dibakar Bannerjee

Ghost Stories è sperimentale ma non travolgente. I registi hanno legato singoli cortometraggi a un buon valore di produzione e visione e, come vorrebbe il destino contorto, si riflette anche con i protagonisti delle storie. 

Sabrina avrà un crossover con Riverdale?

La tragedia senza precedenti colpisce quando meno te lo aspetti.

C’è monster horror, c’è il tema post apocalittico c’è il thriller psicologico e l’horror soprannaturale distribuiti su quattro diversi segmenti. 

Immagini e immagini cinematografiche ti tengono agganciato e le tue peggiori paure prendono vita sullo schermo. 

Dal momento che sono storie ben concepite e affini, senti la realtà e la finzione offuscare e se questo è “horror”, Ghost Stories è fedele al suo gusto inquietante, ma solo in quello.

Zoya Akhtar

Ghost Stories-Zoya Akhtar-Karan Johar-Anurag Kashyap -Dibakar Bannerjee

Janhvi Kapoor è un’infermiera che si occupa di una fragile Surekha Sikri. 

Sia Kapoor che Sikri trascorrono le loro giornate tra il conscio e il subconscio, tranne per il fatto che sono di due nature molto diverse.

 L’immacolata attenzione dei dettagli di Zoya ci porta in una di quelle vecchie case fatiscenti di Bombay – non Mumbai, ti dà quella sensazione di Bombay – che comunque ti dà i brividi. 

E poi c’è qualcosa nelle donne anziane con i capelli arruffati e gli occhi semichiusi.

La storia è prevedibile: di solitudine, di abbandono, di aggrapparsi al passato e di morte – corpo o anima. 

Janhvi è brava, mentre Sikri ha una portata limitata, dato che la narrazione è incentrata su Janhvi. E Vijay Varma avrebbe dovuto rimanere una voce al telefono. Un inizio già deludente per l’anno.

Anurag Kashyap

Ghost Stories-Zoya Akhtar-Karan Johar-Anurag Kashyap -Dibakar Bannerjee

I film horror hanno sempre fatto ricorso ai tropi: la minacciosa zolla di un corvo, i colpi improvvisi, le bambole inquietanti e la musica inquieta. 

È triste (leggi blasfemo) che Anurag Kashyap si sia innamorata anche di questi.

Sobhita Dhulipala la mette tutta in questo corto, ma la storia non fa nulla per spaventarti davvero. 

Sorprenderti, sì. Ma non spaventa davvero. 

Anurag cerca di trovare un equilibrio precario tra horror puro e horror psicologico.

Ma il risultato è molto simile all’ombra in cui viene girato il cortometraggio – né in bianco e nero né a colori – l’orrore nel cortometraggio non è né qui né lì. Ancora piuttosto deludente. 

Dibakar Banerjee

Un uomo è distaccato in una città lontana dall’umanità. 

Cammina verso la città dopo che il suo giro lo ha abbandonato e chiede informazioni sui suoi figli mentre è lì. 

Le strade fangose ​​bagnate dalla pioggia lo fanno scivolare. 

La piccola città di zombie si trova all’interno di un più grande distretto di zombie, condividono una stazione ferroviaria, un ospedale, una scuola e condividono una sete di sangue, una sete che ha causato un cittadino a uccidere (divorare) il suo cittadino rivale.

 Fino a quando non rimane altro che un quadro agghiacciante di devastazione. 

Dibakar gioca con la paura psicologica, il tipo che stiamo tutti respirando in questo momento, e presenta un teatro di storia assurda che ti colpisce. 

E proprio qui c’è lo spavento: non sono necessari fantasmi di musica inquietante. Bravo!

PS. Gulshan Devaiah aveva una scena e una manciata di dialoghi, ed è tutto ciò che è bastato a quest’uomo per spaventarti fin dalle luci del giorno.

Karan Johar

Ghost Stories-Zoya Akhtar-Karan Johar-Anurag Kashyap -Dibakar Bannerjee

Una casa sontuosa che sembra uscita da un catalogo, una famiglia dell’alta società che ha un aiuto domestico per mescolare i loro cornflakes mattutini e un matrimonio – KJo gioca con i suoi punti di forza. 

La storia di base, tuttavia, è estremamente infantile.

 Sai cosa accadrà alla fine della prima scena, ma continui a guardare nella speranza che ci sia una sorpresa, che non ci sarà.

 In questo, la paura è più reale nell’offerta di KJo. 

Mrunal Thakur ha poco da fare se non correre intorno all’haveli in una vestaglia di raso e urlare di tanto in tanto. 

E per il pubblico millenario, grida la parola Fanculo un sacco di volte. Il corto di KJo è così deludente, che in realtà siamo tornati indietro e abbiamo guardato di nuovo quello di Dibakar.

“Ghost Stories” è il terzo film antologico di questo quartetto di registi indiani.

Tuttavia, ci sono alcuni gusti che sono meglio dimenticare e altri si spera che si espandano in forme più piene, ancora più terrificanti.

Leave a Reply

Halloween: James Jude Courtney ha ricevuto consigli da un vero assassino

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Sappiamo tutti che molti...

Spenser Confidential Netflix ha già un trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Spenser Confidential Netflix...

La Sirenetta: Nel remake darà più potere ad Ariel

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Mentre stiamo ancora...

Federico Fellini il grande regista italiano avrebbe compiuto 100 anni

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Federico Fellini il grande...

Sylvester Stallone Prima immagine da Supereroe

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Dobbiamo ancora vedere...

Matrix 4 : Firma Eréndira Ibarra

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Continuano gli aggiornamenti su ” Matrix...

Actors Guild Awards ecco il galà di immagini

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ Non c’è preludio migliore...

Joaquin Phoenix dedica il suo premio a Heath Ledger

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Joaquin Phoenix dedica il...

Spenser Confidential Netflix ha già un trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Spenser Confidential Netflix...

Picard il nuovo trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ CBS All Access ha...

Le terrificanti avventure di Sabrina nuovo trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Il trailer ufficiale...

Bloodshot nuovo trailer con Vin Diesel come protagonista

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ È arrivato il nuovo trailer di...

TWD Universe sta sviluppando mitologie diverse dall'equipaggio dell'elicottero

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Attualmente, AMC sta centrando...

The Walking Dead: World Beyond data di uscita e durata delle stagioni

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ AMC ha quasi garantito...

Lo zaino arancione di Virgil in The Walking Dead è un grande indizio

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ Lo zaino arancione di...

Andrew Lincoln di The Walking Dead fa pratica con le armi

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Andrew Lincoln di The...

La verità di Grace, il primo lungometraggio di Perry per Netflix

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ” La verità di Grace”,...

Jojo Rabbit, una delle persone più malvagie della storia come un deficiente imbranato

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ Jojo Rabbit, Taika Waititi...

The Outsider incredibilmente fedele al romanzo di Stephen King

♥ Tempo di lettura: 5 min. ♥ The Outsider è un oscuro,...

Piccole donne di Greta Gerwig, recensione

♥ Tempo di lettura: 6 min. ♥ Strano iniziare una recensione...

Vikings recensione 6×07, Addio Lagherta
Vikings: Recensione 6×06 Colpo di scena clamoroso
Vikings recensione 6×05 "La Chiave"
Vikings 6×04 Recensione "Tutti i prigionieri"
Actors Guild Awards ecco il galà di immagini
John Williams ha ottenuta la sua 52esima nomination agli Oscar!
Florence Pugh e la sua reazione alla notizia della sua nomination all'Oscar
Oscar 2020: "Joker" domina le nomination, ma i registi neri e femminili vengono ignorati